MERCATO PRIVATO

Semplificazioni: aggiornata l’Agenda 2018 - 2020
15 Gennaio 2018 
Nella seduta del 21 dicembre 2017 la Conferenza unificata ha sancito l'accordo tra il Governo, le Regioni, le Province autonome e gli enti locali sull'aggiornamento dell'Agenda per la semplificazione per il prossimo triennio 2018 – 2020 pubblicata sul sito www.italiasemplice.gov.it.
 
Si ricorda che l’Agenda per la semplificazione del 2015-2017 conteneva le linee indirizzo condivise tra Stato, Regioni ed Enti locali e il relativo cronoprogramma per l’attuazione delle semplificazioni richieste da cittadini e imprese a seguito della consultazione pubblica avviata nel 2014 relativa a “Le 100 procedure più complicate da semplificare” (vedi news ID 18553 Agenda per la Semplificazione 2015-2017: l’edilizia tra i settori chiave).
 
Nel settore edilizio erano state individuate le seguenti azioni di semplificazione: predisposizione di modelli unici semplificati e standardizzati per tutto il territorio nazionale; implementazione dell’operatività dello Sportello unico per l’edilizia; verifica delle misure già adottate in edilizia e semplificazione delle procedure preliminari; predisposizione di un regolamento edilizio unico; semplificazione dell’autorizzazione paesaggistica per gli interventi di lieve entità; procedure edilizie on-line.
 
Secondo il sesto rapporto di monitoraggio sullo stato di attuazione dell’Agenda per la semplificazione 2015 – 2017 al 30 novembre 2017 sono state  rispettate il 96 % delle scadenze previste dall’Agenda.
 
Nel settore dell’edilizia sono pienamente operative:
L’aggiornamento dell’Agenda per il triennio 2018 – 2020 si concentra sulle azioni dei settori edilizia ed impresa e tra le parti di cui si compone una riguarderà, in particolare, le ulteriori misure di semplificazione.
 
Entro novembre 2018 è, infatti, previsto che il Tavolo tecnico per la semplificazione predisponga una proposta con le azioni relative ai nuovi interventi di semplificazione.
 
Tra le priorità già individuate per l’edilizia vi è la predisposizione di misure di semplificazione normativa e amministrativa e di incentivazione per favorire la realizzazione di programmi e processi di rigenerazione territoriale e urbana attraverso la messa in campo di strumenti integrati di carattere legislativo, amministrativi, urbanistico, fiscale, economico,  promossi dai diversi livelli istituzionali con l’obiettivo di limitare il consumo del suolo e riqualificare il patrimonio edilizio esistente.
 
Con riferimento alle azioni in edilizia si segnalano:
  • Modulistica unificata - il completamento dell’istruttoria della modulistica e verifica della sua  adozione da parte delle Regioni e dei Comuni.
  • Operatività dello sportello unico per l’edilizia e monitoraggio dell’efficacia delle misure di semplificazione dei decreti legislativi nn. 126, 127 e 222 del 2016 - prosecuzione delle iniziative di sostegno, affiancamento formativo degli operatori e coinvolgimento degli enti terzi attraverso l’organizzazione di webinar; messa in rete delle esperienze di semplificazione in materia edilizia; monitoraggio partecipato sul reale funzionamento del SUE e sul rispetto dei tempi di conclusione dei procedimenti.
  • Verifica delle misure di semplificazione già adottate in edilizia - affiancamento formativo alle amministrazioni e il monitoraggio sull’attuazione delle misure di semplificazione, anche attraverso la misurazione degli oneri e la verifica della percezione; individuazione delle criticità e di ulteriori interventi di semplificazione.
 
In allegato:
-        l’aggiornamento dell’Agenda per il triennio 2018-2020;

-        il sesto rapporto dell’Agenda per la semplificazione 2015 - 2017